Compiere sadaqah durante Ramadan

BismiLlah Al Rahman Al Rahim
alhamduliLlah ua assalatu ua assalamu ‘ala Rasuli Llah

Assalamu alaikum ua rahmatu Llahi ua barakatuhu habibaty,

subhanaLlah avendo noi vissuto in societa’ benestanti tante volte non ci sfiora il pensiero della fame.. Ascoltando una lezione, lo shaikh diceva: la zakat dev’essere del tipo di ricchezza per la quale si sta elargendo, e cioe’ se io ho tanti pomodori do in zakat dei pomodori, se ho tanti soldi do soldi, se ho tanti vestiti do vestiti ecc.. Ho inoltre sentito che il Rasul saas vietava che la zakat uscisse dal paese dove la si sta dando (cioe’ se io abito in Arabia Saudita devo trovare un povero qui e non donare in Mali o altre parti..) e subhanaLlah spiegava che tante volte noi siamo presi “emotivamente” da guerre e catastrofi e diamo la nostra zakat alle associazioni di benedicenza che le mandano nei paesi della carestia o del sisma ecc.. poi i poveri del posto non trovano da mangiare e non c’e’ nessuno che si occupi di loro. (lo shaikh diceva che alle popolazioni colpite ci sono sempre nazioni ricche che pensano a donare e mandare aiuti mentre il povero che abita al piano di sotto o nel quartiere accanto che non trova di che sfamarsi, a lui non pensa nessuno)

Questo e’ vero subhanaLlah.. in italia abbiam sempre fatto e mandato le raccolte altrove e quando venivano le sorelle seriamente disagiate non avevamo un fondo per loro.. che Allah swt ci perdoni per la nostra ignoranza e per la nostra cattiva applicazione della fede.

L’anno scorso o l’anno prima subhanaLlah una sorella dopo aver sacrificato il montone per Eid Al Adha ci affido’ il compito di distribuire la carne, cosi’ prendemmo i numeri di sorelle che sapevamo essere in difficolta’ per fargliela avere… una arrivo’ da piacenza (a bologna) per prendere gli aiuti, anche le altre due famiglie (che hanno casa e cibo ma mangiano raramente la carne) erano contentissimi subhanaLlah..

A volte il cibo porta piu’ felicita’ al povero perche’ gli fa sentire che sta mangiando come il suo fratello benestante (invece a volte dando noi al posto del cibo l’equivamlente in denaro finisce che il povero ci fa qualcos’altro e non ci mangia ne’ lui ne’ la sua famiglia). La zakat e’ quella obbligatoria subhanaLlah e va fatta anche sui capi di bestiame, la merce posseduta o i raccolti agricoli! Invece la sadaqah e’ un atto meritorio col quale il crendente cerca di avvicinarsi al Suo Signore per avere la Sua misericordia e il Suo compiacimento. Che Allah swt ci doni di essere sempre generosi, sia che abbiamo poco (o che pensiamo di) avere tanto.. siamo sempre poveri della Sua grazia e misericordia.

سبق درهم مائة ألف درهم: رجل له درهمان أخذ أحدهما فتصدق به، و رجل له مال كثير فأخذ من عرضه مائة ألف فتصدق بها
الراوي: أبو ذر الغفاري و أبو هريرة المحدث: السيوطي – المصدر: الجامع الصغير – الصفحة أو الرقم: 4650
خلاصة حكم المحدث: صحيح

Un dirham ha superato cento mila dirham: Un uomo possedeva due dirham, ne prese uno e lo diede in sadaqah; un altro possedeva tanto denaro e ne prese dalla grande quantita’ cento mila per donarla in sadaqah.

Catena di trasmissione: sahih. Al-Jiami3 Al-Saghir: 4650

This entry was posted in Comunità, Credere, Masjed (moschea), Ramadan, Vita Quotidiana and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>